Assessorato alle Politiche Ambientali - Servizi alle imprese

VALUTAZIONI AMBIENTALI

V.I.A. - Valutazione d'Impatto Ambientale
La Valutazione d'Impatto Ambientale (V.I.A.) rappresenta uno strumento per conseguire elevati livelli di tutela e quallità dell'ambiente attraverso l'analisi e la valutazione delle conseguenze ambientali di determinati interventi ed azioni.
La V.I.A. è disciplinata dalla parte seconda, titolo III, del D.Lgs. 152/2006 recante “norme in materia ambientale”.
La V.I.A. si applica a singoli progetti di opere ricadenti negli elenchi di cui all’allegato III al D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii..
Tale procedura richiede mediamente 150 giorni di tempo e viene espletata attraverso il Comitato Tecnico per la Valutazione Impatto Ambientale.
È consentita, mediante apposita istanza, la contestuale richiesta delle autorizzazioni, concessioni, nulla osta necessari all’avvio definitivo dell’impianto, opera o intervento.
La procedura può essere di competenza nazionale, regionale o provinciale.
I progetti sottoposti a V.I.A. di competenza nazionale sono quelli individuati in allegato II e II bis al D.Lgs. 152/2006.
Quelli di competenza regionale e provinciale sono quelli individuati in allegato III al D.Lgs. 152/2006, in ragione del riparto di competenze stabilito dalla Legge Regionale del 18 febbraio 2016, n.4
L’art. 19 del D.Lgs. 152/2006 inoltre reca disciplina della procedura di verifica di assoggettabilità a V.I.A., cui sono sottoposti i progetti di impianti e opere elencati in allegato IV al D.Lgs. 152/2006.

V.A.S. - Valutazione Ambientale Strategica
Per Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) s'intende un processo sistematico inteso a valutare le conseguenze sul piano ambientale di piani, e programmi in modo che queste siano incluse e affrontate, alla pari delle considerazioni di ordine economico e sociale, fin dalle prime fasi del processo decisionale.
La procedura di V.A.S. è disciplinata dalla parte seconda, titolo II, del D.Lgs. 152/2006 recante “norme in materia ambientale”.
La V.A.S. si applica ai piani e programmi: a) che sono elaborati per la valutazione e gestione della qualità dell’aria ambiente, per i settori agricolo, forestale, della pesca, energetico, industriale, dei trasporti, della gestione dei rifiuti e delle acque, delle telecomunicazioni, turistico, della pianificazione territoriale o della destinazione dei suoli, e che definiscano il quadro di riferimento per l’approvazione, l’autorizzazione, l’area di localizzazione o comunque la realizzazione dei progetti elencati negli allegati II, III, e IV del D.Lgs. 152/2006; b) per i quali, in considerazione dei possibili impatti sulle finalità di conservazione dei siti designati come zone di protezione speciale per la conservazione degli uccelli selavatici e quelli classificati come siti di importanza comunitaria per la protezione degli habitat naturali e della flora e della fauna selvatica, si ritiene necessaria una valutazione d’incidenza ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 8 settembre 1997, .357, e successive modificazioni.
La procedura di V.A.S. è avviata dall’amministrazione che elabora il piano contestualmente al processo di formazione del piano, seguendo le modalità stabilite dagli articoli da 11 a 16 del D.Lgs. 152/2006.
La Regione del Veneto ha inoltre definito modalità e linee guida per la procedura di V.A.S. con DGRV 791 del 31 marzo 2009.

V.Inc.A. - Valutazione d'Incidenza Ambientale
La Valutazione d'Incidenza Ambientale (V.Inc.A.) è un procedimento che, come descritto dal D.P.R. 357/1997 all' Art. 5, va attivato nei casi in cui un piano o un progetto di opera o intervento possa avere incidenza significativa su un sito segnalato in sede Comunitaria come siti d'importanza comunitaria (S.I.C.) o zone di protezione speciale (Z.P.S.).
Ai sensi della DGRV  n  2299/2014   la procedura di V.Inc.A. si esplica in tre fasi:

    procedura di dichiarazione di non incidenza;
    procedura di screening di incidenza;
    procedura di incidenza.

A Tale proposito la Provincia di Venezia ha elaborato uno Studio avente la finalità di fornire una più completa conoscenza dei caratteri fisico – biologici – ecologici dei Siti di Interesse Comunitario (S.I.C.) e Zone di Protezione Speciale (Z.P.S.) della Provincia di Venezia ed in particolare delle aree esterne agli stessi per determinare in quali aree territoriali vi sia il reale rischio che la realizzazione di un progetto possa comportare effetti in termini di sottrazione di habitat prioritari o di connettività ambientale per le specie animali in generale ed ornitiche in particolare e vegetali tipiche di detti siti.
Tale studio si compone:

  •  di carte tematiche della sensibilità ambientale volte alla suddivisione del territorio provinciale in aree a nulla, bassa, media e alta sensibilità;
  •  di tabella orientativa alla procedura da adottare in relazione alla tipologia di attività da esaminare da parte della Provincia di Venezia e alla sua localizzazione in area a nulla o bassa o media o alta sensibilità ambientale.