Assessorato alle Politiche Ambientali - Patto dei Sindaci

Life_I love eco life: progetto per trasporti ecologici

created; $time = date('h:i', $timestamp); $day_month = date('d/m', $timestamp); $year = date('Y', $timestamp); $html = '
'; $html .= ''. $time . ''; $html .= '' . $day_month . ''; $html .= '' . $year . ''; $html .= '
'; print $html; ?>
La Provincia capofila nel bando comunitario da 800 mila euro carburante ecologico

La Giunta Zaccariotto ha approvato nell'ultima seduta, su proposta dell’assessore provinciale ai Trasporti Giacomo Grandolfo, la delibera di adesione della Provincia di Venezia quale ente capofila del bando “Life_I love eco file” acronimo del titolo “Improving LOcal tools to relieVE tourist’s carbon footprint, increase ECO-awareness and sustainable LIFEstyles” ovvero migliorare gli strumenti locali per diminuire il carbonio emesso dai mezzi di trasporto utilizzati per il turismo, aumentare l’eco-consapevolezza e gli stili di vita sostenibili, da presentare alla comunità europea. Partecipano al progetto l’Azienda dei Trasporti del Veneto Orientale (ATVO), Protolab, eEnergia srl, Almaviva e Vega Park. Lo scopo è favorire lo sviluppo di sistemi di trasporto sostenibile. Il budget complessivo è di 800 mila euro; la quota della Provincia è di 250 mila euro cofinanziati al 50% dalla UE, quindi il finanziamento a carico della Provincia di Venezia è di 125 mila euro.
Assessore Giacomo Grandolfo: «Il progetto si inserisce all’interno del bando LIFE+, nella tematica “ambiente urbano”, e si basa su un elevato livello di innovazione tecnologica finalizzata ad incentivare e razionalizzare il trasporto urbano locale nell’alto Adriatico per uno sviluppo sostenibile del settore turistico, favorendo un’integrazione tra pubblico e privato. Continuiamo così una precisa azione politica che ha come obiettivo principale una migliore implementazione delle politiche ambientali integrando il management urbano con il trasporto pubblico  - parcheggi, mezzi di trasporto a basso impatto, e altro. L’obiettivo è promuovere un uso consapevole dei mezzi di trasporto e delle infrastrutture a sostegno dell’ambiente, evitando la frammentazione nei trasporti e sviluppando una rete che offra vantaggi anche economici al turista, favorendo la scelta di mezzi ecologici e diffondendo, nei fatti, una cultura “green”».