LA PROVINCIA E I COMUNI A INNSBRUCK PER IMPARARE VISITA A DUE QUARTIERI MODELLO PER PRESTAZIONI ENERGETICHE

created; $time = date('h:i', $timestamp); $day_month = date('d/m', $timestamp); $year = date('Y', $timestamp); $html = '
'; $html .= ''. $time . ''; $html .= '' . $day_month . ''; $html .= '' . $year . ''; $html .= '
'; print $html; ?>
L'iniziativa rientra all'interno degli impegni sul Patto dei sindaci

Venerdì 12 aprile l’assessore provinciale all’Ambiente Paolo Dalla Vecchia, con i tecnici, accompagnerà a Innsbruck in Austria gli amministratori e i funzionari dei Comuni veneziani nel quadro dell’impegno assunto per il Patto dei sindaci, per visitare due quartieri “modello” a elevate prestazioni energetiche. Collaborano all’iniziativa la fondazione Climabita e Confartigianato Imprese di San Donà di Piave. Il programma prevede la visita guidata a due quartieri residenziali, concepiti con standard di costruzioni passive e concetti di sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Il primo è il Lodenareal, il più ampio complesso residenziale di edilizia passiva in Europa, il secondo è l’Olympic Village.

«Le politiche per l’energia, la riqualificazione del territorio e lo sviluppo di un’urbanistica sostenibile oggi sempre più intimamente legate – spiega il presidente della Provincia Francesca Zaccariotto – sono la base su cui stiamo sviluppando il nostro programma di governo. Quella di Innsbruck rappresenta una preziosa opportunità per proseguire il percorso di adesione e attuazione al patto dei sindaci, progetto nel quale la Provincia ha coinvolto tutte le comunità del territorio per migliorare concretamente, in maniera significativa, l´efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili negli ambienti urbani; qui sono molteplici i settori di applicazione, e le azioni pratiche realizzabili, dai trasporti (mobilità pulita, elettrica o ibrida) all´edilizia (illuminazione a led, riqualificazione energetica, materiali biocompatibili). Lo scopo del patto dei sindaci è raggiungere e migliorare l’obiettivo 20-20-20, ovvero almeno il 20 per cento di risparmio energetico, il 20 per cento di riduzione delle emissioni di anidride carbonica e aumentare fino al 20 per cento la percentuale di fonti rinnovabili nel consumo energetico finale, e quella dei biocarburanti nei trasporti fino al 10 per cento, entro il 2020. I comuni del nostro territorio che hanno aderito finora al Patto sono ben 22, alcuni hanno già redatto e approvato i Paes - Piani d’azione per l’energia sostenibile. Nel 2010, come presidente della Provincia, ho sottoscritto l’accordo con la direzione europea per l’energia proponendo il nostro ente come struttura di coordinamento, e facendoci carico del supporto ai comuni per conseguire e superare gli obiettivi del 20-20-20». http://www.provincia.venezia.it